Onion Search Engine
"No cookies, no javascript, no trace. We protect your privacy"
* Onion service: 5u56fjmxu63xcmbk.onion
 
 
Onion Network  |  Standard Network  |
 
Adding / Updating a URL | Text Paste | Maps | Images | Video | File share | Translate | Short URL | FAQ | Contact
 
To browse .onion Deep Web links, install Tor Browser from http://torproject.org/

You searched for reddito cittadinanza criteri accesso requisiti

Top 100 results found !

 Reddito di cittadinanza: requisiti e fare domanda senza errori (2019) / https://www.agendadigitale.eu › cittadinanza-digitale › reddito-di-cittadinan... Reddito di cittadinanza: requisiti e fare domanda senza errori (2019) / https://www.agendadigitale.eu › cittadinanza-digitale › reddito-di-cittadinan...
https://www.agendadigitale.eu/cittadinanza-digitale/reddito-di-cittadinanza-una-misura-digital-requi
Reddito di cittadinanza: requisiti e fare domanda senza errori (2019) I NOSTRI SERVIZISERVIZI Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK menu Reddito di cittadinanza 2019: cos’è, requisiti, come fare domanda e ottenerloCittadinanza digitaleCittadinanza digitaleReddito di CittadinanzaAnagrafe unicaData managementIdentità digitalePagamenti digitaliSicurezza InformaticaSicurezza InformaticaCyber SecurityPrivacyLa rubrica di Franco PizzettiSanità digitaleIndustry 4.0Infrastrutture digitaliProcurement dell'innovazioneFatturazione elettronicaDocumenti digitaliDocumenti digitaliGiustizia digitaleEsperto RispondeScuola digitaleCultura digitaleCultura digitaleCompetenze digitaliMercati digitaliMercati digitaliEcommerceTurismo digitaleStartupStrumentiStrumentiCalcolo Codice FiscaleSmart cityIntelligenza ArtificialeIn poche parole accedi Seguici linkedin twitter facebook NewsletterRss FeedChi siamoComitato ScientificoAREA PREMIUMWhitepaperEventiWebinarCANALICittadinanza digitaleReddito di CittadinanzaAnagrafe unicaData managementIdentità digitalePagamenti digitaliSicurezza InformaticaCyber SecurityPrivacyLa rubrica di Franco PizzettiSanità digitaleIndustry 4.0Infrastrutture digitaliProcurement dell'innovazioneFatturazione elettronicaDocumenti digitaliGiustizia digitaleEsperto RispondeScuola digitaleCultura digitaleCompetenze digitaliMercati digitaliEcommerceTurismo digitaleStartupStrumentiCalcolo Codice FiscaleSmart cityIntelligenza ArtificialeIn poche parole La guida praticaReddito di cittadinanza 2019: cos’è, requisiti, come fare domanda e ottenerlo Home Cittadinanza digitaleCondividi questo articolo Reddito di cittadinanza: tutti i dettagli pratici e tecnici e le implicazioni per l’Agenda digitale. Sono create due piattaforme digitali che fanno riferimento ad Anpal e al Ministero del Lavoro per la gestione del servizio. Una misura che rischia di cozzare contro i problemi che affliggono la digitalizzazione della PA03 Lug 2019Alessandro LongoNicoletta Pisanu Reddito di cittadinanza (e Pensione di cittadinanza) entrano nel vivo. Previste le prime 480 mila carte del Reddito di cittadinanza distribuite dalle Poste tra il 20 e il 25 aprile, per un importo medio di 520 euro (e un massimo di 1.380 euro). Finora accettate il 75 per cento delle richieste.Il sito www.redditodicittadinanza.gov.it è online dal 4 febbraio e richiede l’uso di Spid per la richiesta. La richiesta del Reddito di cittadinanza può essere fatta dal 6 marzo: è stata pubblicata tutta la documentazione da scaricare, la si può trovare sia sul sito redditodicittadinanza.gov.it sia sul portale dell’Inps.Ricordiamo che le misure sono ufficiali dopo il Consiglio dei ministri del 17 gennaio che l’ha approvato con un decreto (a cui segue conversione in legge al Parlamento), previsto dalla Legge di Bilancio 2019Indice degli argomenti Cos’è il Reddito di Cittadinanza, quanti soldi spettano al mese e quando parteReddito di cittadinanza: dati e stato dell’arte in ItaliaI Requisiti ISEE per il reddito di cittadinanza 2019Sono poi indicati i requisiti reddituali:Godimento di beni durevoli:Non hanno diritto:Quanti soldi mi danno con il Reddito di Cittadinanza?Come fare domanda e richiedere il reddito di cittadinanza (online)Reddito di cittadinanza richiesta onlineReddito di cittadinanza, richiesta a Poste o CAFQuando fare domanda per Reddito di cittadinanzaCalcolo Reddito di cittadinanzaCome funziona il reddito di cittadinanza: modalità e strumenti digitaliReddito di cittadinanza e Agenda digitale italianaCondizioni per non perdere il reddito: norme “anti-divano” per lavoro, formazione e sanzioniPensione di cittadinanza: cos’è e a chi spettaCritiche al reddito di cittadinanza e confronto internazionaleCos’è il Reddito di Cittadinanza, quanti soldi spettano al mese e quando parteIl sussidio è destinato ai cittadini italiani o europei o extracomunitari (in regola con permesso di lungo soggiorno  e residenti da almeno dieci anni), che si trovano al di sotto della soglia di povertà. Viene erogato dal primo aprile 2019. Si può far domanda per il Reddito di cittadinanza dal 6 marzo 2019. Gode di una copertura economica di 4,68 miliardi. L’importo varia in base a molti parametri (vedi sotto): negli esempi indicati dal Governo, una persona che vive sola avrà fino a 780 euro al mese di Reddito di cittadinanza; e poi fino a 1.330 euro al mese per una famiglia composta da due adulti e un figlio maggiorenne o due minorenni. Il sussidio dura diciotto mesi (rinnovabili) e richiede l’immediata disponibilità a lavorare o a seguire percorsi formativi (se non si è abbastanza formati). Solo chi è valutato incapace di lavorare e di essere formato è indirizzato ai servizi sociali.Reddito di cittadinanza: dati e stato dell’arte in ItaliaIl Ministero del Lavoro ha rilasciato ad aprile i dati relativi alle domande caricate dall’Inps (vedi servizi Inps online) relativamente al reddito di cittadinanza. Secondo i dati ministeriali, al 7 aprile 2019 erano 806.878 le domande, di queste 433.270 da donne (54%) e 373.608 da uomini (46%). Il 61% dei richiedenti ha età compresa tra 45 e 67 anni (494.213 domande), il 23% ha età compresa tra i 25 e i 40 anni, con 182.100 domande (di poco inferiore al 23%). Più del 72% ha scelto di presentare domanda ai CAF (584.233 cittadini), mentre il 28%, 222.645 cittadini, ha preferito Poste Italiane.Tra le regioni, prime sono con 137.206 domande la Campania e 128.809 domande la Sicilia; seguite dal Lazio con 73.861 richieste, Puglia con 71.535 e Lombardia con 71.310; ultima la Valle D’Aosta, con 1.031 domande. La prima provincia è Napoli con 78.803 domande, seguita da Roma con 50.840; all’ultimo posto Bolzano con 356 domande. I Requisiti ISEE per il reddito di cittadinanza 2019Il Decreto approvato indica negli articoli iniziali i requisiti necessari per avanzare la richiesta di Reddito di cittadinanza. In primis, quelli legati a cittadinanza e residenza. Il richiedente deve essere:Cittadino italiano o europeo, o un suo familiare che sia titolare del diritto di soggiorno anche permanente, o che provenga da un Paese che abbia sottoscritto convenzioni bilaterali di sicurezza sociale o cittadino di altri Paesi che sia in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo.Residente in Italia da almeno dieci anni al momento della presentazione della domanda, di cui gli ultimi due anni in modo continuativo.Sono poi indicati i requisiti reddituali:ISEE inferiore a 9.360 euroPatrimonio immobiliare diverso dalla casa di abitazione non superiore ai 30.000 euroPatrimonio mobiliare non superiore a 6.000 euro, accresciuto di 2.000 euro per ogni componente del nucleo familiare successivo al primo fino a un massimo di 10.000 euro, incrementato di ulteriori 1.000 per ogni figlio successivo al secondo, incrementati di ulteriori 5.000 euro per ogni componente del nucleo con disabilità.Valore del reddito familiare inferiore a 6.000 euro annui moltiplicata per il parametro della scala di equivalenza indicata al comma 5 del Decreto:Pari a 1 per il primo componente del nucleoIncrementato di 0,4 per ogni ulteriore componente di età maggiore di 18 anniIncrementato di 0,2 per ogni ulteriore componente minorenne, fino a un massimo di 2,1.Da sottolineare che con il DL Crescita a giugno 2019 è stato dato spazio per accedere anche a chi aveva lavorato nel 2017 ma poi non più: per il calcolo dell’ISEE bisogna fare riferimento ora all’anno precedente, non a due. Inoltre, si può richiedere l’ISEE provvisorio se la situazione economica familiare è peggiorata del 25% oppure se uno dei componenti della famiglia ha perso il lavoro.Godimento di beni durevoli:Nessuno nel nucleo familiare deve essere intestatario o avere disponibilità di autoveicoli immatricolati la prima volta nei sei mesi antecedenti la richiesta o autoveicoli con cilindrata superiore a 1.600 cc o motoveicoli con cilindrata superiore a 250 cc immatricolati nei due anni antecedenti, esclusi i veicoli per persone disabili.Non essere intestatari o avere disponibilità di barche.Non hanno diritto:Soggetti in stato detentivo per la durata della pena, ricoverati in istituti di cura di lunga degenza o altre strutture residenziali a carico dello Stato o altra PA.Nuclei che hanno tra i componenti disoccupati a seguito di dimissioni volontarie.Quanti soldi mi danno con il Reddito di Cittadinanza?Il beneficio economico statale è condizionato alla dichiarazione da parte dei componenti della famiglia maggiorenni di immediata disponibilità al lavoro e all’adesione di un percorso personalizzato di inserimento lavorativo. A livello economico, come spiegato nell’articolo tre, il beneficio si compone di una parte a integrazione del reddito familiare fino 6.000 euro annui moltiplicata per il corrispondente parametro della scala di equivalenza, oltre che di un’integrazione del reddito dei nuclei familiari residenti in abitazione da locazione, pari all’ammontare del canone annuo previsto dal contratto fino a 3.360 annui.Gli esempi presentati dal Governo dopo l’approvazione del Decreto, indicavano che una persona che vive sola avrà fino a 780 euro al mese di Reddito di cittadinanza e così in crescendo fino a 1.330 euro al mese per una famiglia composta da due adulti e un figlio maggiorenne o due minorenni.Con gli attuali emendamenti al decreto, è previsto che chi guadagna meno di 780 euro avrà diritto, oltre all’integrazione, anche all’accesso alle altre misure, come il patto per il lavoro e quindi ricevere proposte di lavoro migliorative. Il beneficio economico è erogato attraverso la Carta Reddito di cittadinanza.La carta di credito permette di effettuare prelievi di contante entro un limite mensile non superiore ai cento euro per un singolo individuo e permetterà solo spese per acquisti di base.Come fare domanda e richiedere il reddito di cittadinanza (online)Il Reddito di cittadinanza si può chiedere in tre modi:alle Poste Italiane compilando un apposito modulo;rivolgendosi al Caf, sempre con un modulo;tramite un sito ad hoc www.redditodicittadinanza.gov.it direttamente dall’interessato. E autenticandosi obbligatoriamente via Spid.L’Inps valuta entro cinque giorni il rispetto dei requisiti per l’erogazione del reddito su una carta simile PostePay.Reddito di cittadinanza richiesta onlinePer avanzare richiesta di Reddito di cittadinanza online è necessario dotarsi di SPID, il sistema pubblico di identità digitale che concede credenziali personali utilizzabili per diversi servizi della Pubblica amministrazione (come i servizi Inps Online o quelli dell’Agenzia delle entrate) senza necessità di ottenere per diversi servizi diverse chiavi d’accesso. Una volta ottenuto lo SPID, si potrà procedere a chiedere via internet il Reddito di cittadinanza tramite il sito messo a disposizione dal Ministero dell’economia e delle finanze, disponibile a questo link. Il sito internet è stato messo online a marzo 2019, in occasione dell’avvio delle richieste di sussidio.La procedura è molto semplice. Sul sito dedicato al Reddito di cittadinanza nel menù principale presente in home page, bisognerà selezionare la voce “Richiedi o accedi” che si trova in alto a destra. Se si è già iscritti, comparirà la pagina di login, altrimenti una schermata con le opzioni per richiedere il Reddito di cittadinanza sia online che offline. Per accedere all’iter di richiesta online, come anticipato è necessario SPID: cliccando sul grande link blu “entra con spid”, comparirà un menù a tendina con la lista dei provider SPID abilitati. Selezionando il proprio provider, si potrà accedere al login. A quel punto sarà necessario inserire i dati personali richiesti per poter inoltrare la domanda.Reddito di cittadinanza, richiesta a Poste o CAFDallo stesso sito istituzionale è possibile scaricare online i moduli per la domanda da presentare presso CAF o ufficio postale (disponibile qui). Il modulo è composto da nove pagine, la parte di compilazione dei dati è preceduta da una particolareggiata descrizione di tutti i requisiti necessari per poter avere accesso al sussidio statale.Presente anche una sezione dedicata all’inserimento dei dati del tutore o intermediario che presenta fisicamente la richiesta per conto di una persona con impedimento. In questo caso, l’intermediario dovrà innanzitutto inserire i suoi dati personali, poi proseguire nel compilare la domanda con i dati del vero richiedente. Chi invece compila già per se stesso il modulo di richiesta, passerà direttamente al quadro A. Il modulo poi andrà presentato al Caf o all’ufficio postale di riferimento. Come spiegato dal Mise, se nel proprio nucleo familiare ci sono persone che hanno avviato un lavoro nel periodo di riferimento dell’ISEE presentato o in seguito, svolgano attività lavorativa, avviata durante il periodo di riferimento dell’ISEE o successivamente ad esso si consiglia di scaricare e compilare (un modello per ciascun componente) un modulo di integrazione alla domanda.Quando fare domanda per Reddito di cittadinanzaLa domanda per il Reddito di cittadinanza può essere presentata ogni mese dell’anno in un arco temporale che va dal sesto all’ultimo giorno dello stesso mese. L’erogazione del sussidio durerà diciotto mesi.Calcolo Reddito di cittadinanzaTra maggio e giugno 2019, Inps ha rilasciato un simulatore per il calcolo del Reddito di cittadinanza, usufruibile tramite Intranet per gli uffici territoriali dell’ente e i Caf, ma anche dal portale web dell’Istituto per i cittadini, che potranno accedervi anche senza autenticarsi tramite Pin code.Come funziona il reddito di cittadinanza: modalità e strumenti digitaliAll’articolo 5 del Decreto viene sottolineato che la richiesta di Reddito di cittadinanza può essere avanzata con modalità telematiche.L’Inps dovrà verificare i requisiti ”sulla base delle informazioni disponibili nei propri archivi e in quelli delle amministrazioni collegate” e a questo scopo “acquisisce, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica, dall’Anagrafe tributaria, dal Pubblico Registro Automobilistico e dalle altre amministrazioni pubbliche detentrici dei dati, le informazioni rilevanti ai fini della concessione del Rdc (Reddito di cittadinanza)”.La verifica dei requisiti di residenza e di soggiorno grava sui Comuni, finché non sarà realizzata l’Anagrafe unica.Una prima sfida tecnologica richiede quindi che Inps metta assieme informazioni presenti su database di diversi enti, non integrati né comunicanti tra loro e dotati di sistemi (e regole) diverse.Il decreto prevede tuttavia il lancio di piattaforme digitali appositamente ideate per il Reddito di cittadinanza:Una piattaforma presso l’Anpal nell’ambito del Siulp, per il coordinamento dei centri per l’impiego;Una piattaforma presso il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali nell’ambito del Siuss per il coordinamento dei Comuni.Le piattaforme vengono definite nel decreto «strumenti di condivisione delle informazioni sia tra le amministrazioni centrali e i servizi territoriali sia, nell’ambito dei servizi territoriali, tra i centri per l’impiego e i servizi sociali», predisponendo per ottenere questo obiettivo «un piano tecnico di attivazione e interoperabilità delle piattaforme da adottarsi con provvedimento congiunto dell’Anpal e del Ministero del Lavoro».L’Inps metterà a disposizione della piattaforma i dati personali dei beneficiari del Reddito di cittadinanza, le informazioni necessarie sulla loro condizione economica, i dati sul sussidio e ogni altra informazione che serva per attuare la misura.I dati poi saranno condivisi dalle piattaforme con i centri per l’impiego e con i Comuni.Il Ministero, spiega il Decreto, potrà avvalersi di enti o di società in house per il funzionamento del tutto. Il quale non è scontato, per l’inadeguato  livello delle infrastrutture informatiche di alcuni enti pubblici che soffrono della carenza dell’interoperabilità tra sistemi diversi. Il Piano triennale dell’informatica pubblica prevede la soluzione del problema attraverso il progetto Application program interface, che però a oggi non è ancora stato realizzato ed è certo tra le priorità del nuovo piano triennale 2020-2022.Il rischio quindi è che si verifichino intoppi, non tanto nella trasmissione delle informazioni quanto nel reperirle: è il caso della ricerca dei dati necessari a verificare le richieste avanzate per il Reddito di cittadinanza, reperibili da diverse amministrazioni che operano con diversi sistemi.Reddito di cittadinanza e Agenda digitale italianaLa misura adottata dal Governo è molto digital, per le modalità di distribuzione e di gestione. Infatti, a occuparsi di raccogliere i dati dei richiedenti e a erogare il servizio saranno due piattaforme legate ad Anpal e al Ministero del Lavoro, inoltre il denaro sarà caricato su una carta.Tuttavia, questa stessa esigenza tecnologica alla base pone timori sull’effettiva capacità di funzionamento del sistema, principalmente per i problemi di interoperabilità dei sistemi informativi nella pubblica amministrazione.C‘è un’anima “digital” nel Reddito di Cittadinanza anche per motivi più prospettici. Molti studi e correnti politiche nel mondo tendono a considerare necessarie forme di reddito minimo garantito per compensare agli squilibri di una società dove ci sarà sempre meno bisogno di lavoro umano (per lo sviluppo dell’intelligenza artificiale); e dove crescono le diseguaglianze per via anche della concentrazione economica favorita dalla globalizzazione digitale.Condizioni per non perdere il reddito: norme “anti-divano” per lavoro, formazione e sanzioniDati i requisiti previsti dal Decreto, risulta evidente come il Reddito di cittadinanza non è proprio di “cittadinanza”. Non viene infatti distribuito a tutta la popolazione che possiede la cittadinanza italiana, così come non è la cittadinanza il requisito base e unico per accedere al credito. Si tratta di un sussidio contro la povertà, una misura sociale inclusiva per garantire un reddito, come la pensione minima. Per evitare che si crei un effetto “paghetta”, sono state predisposte le cosiddette “norme anti-divano”.Il prerequisito per chiedere accesso al Reddito di cittadinanza è il dichiarare l’immediata disponibilità a lavorare da parte dei maggiorenni del nucleo famigliare (sottoscrizione del “patto per il lavoro”). Oppure – se non si è abbastanza formati – a partecipare a percorsi di formazione (“patto per la formazione”). Chi è giudicato inabile a questi due percorsi (per esempio per motivi di salute) deve sottoscrivere il Patto di inclusione: si rende disponibile per lavori socialmente utili fino a un massimo di otto ore alla settimana. Il sussidio dura diciotto mesi, saranno formulate tre offerte di lavoro congrue con il curriculum del soggetto, già entro il primo anno. La prima entro sei mesi ed entro 100 km, la seconda entro 12 mesi entro 250. La terza su tutto il territorio nazionaleViene escluso dal Reddito di cittadinanza chi non partecipa ai percorsi formativi, rifiuta la terza offerta di lavoro e non aderisce a progetti utili per la comunità.Ci sono anche, ovviamente, risvolti penali in caso di falsa dichiarazione dei dati: si rischiano dai due ai sei anni di carcere. L’evenienza di un tale reato è già contemplata anche nel codice penale all’articolo 640 bis, truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, che prevede pene dai due ai sette anni per chi fa il furbetto per accaparrarsi illecitamente contributi di enti pubblici, dello Stato o europei.Con gli attuali emendamenti al decreto, c’è una misura che toglie i sussidi a chi possiede immobili all’estero; i genitori single inoltre devono presentare entrambi l’ISEE (anche se non sposati né conviventi).Pensione di cittadinanza: cos’è e a chi spettaMisura collegata, come da decreto pensione di cittadinanza 2019, è la “pensione di cittadinanza”. Ne hanno diritto tutti i pensionati over 67 (500 mila) che hanno un assegno al di sotto degli 780 euro (soglia di povertà fissata dall’Istat).Secondo l’attuale decreto, la pensione di cittadinanza può essere versata oltre che sulla card anche con accredito su conto corrente o postale o persino in contanti quando inferiore ai mille euro.Si ha inoltre un accesso agevolato alla pensione di cittadinanza se nel nucleo c’è un familiare con disabilità grave e questo vale anche per gli anziani under 67. In questo caso, previsti anche paletti meno rigidi per il patrimonio mobiliare e una più vantaggiosa scala di equivalenza, che porta a circa 50 euro in più di reddito di cittadinanza.Critiche al reddito di cittadinanza e confronto internazionaleLe critiche principali al sistema hanno riguardato il meccanismo dei centri dell’impiego, ancora inadeguati allo scopo e che saranno attrezzati con i fondi previsti dal Governo. Per ottenere dei reali vantaggi del reddito di cittadinanza è utile anche un confronto internazionale con le altre misure di reddito minimo previste dagli Stati. @RIPRODUZIONE RISERVATA Personaggi P Pisanu Argomenti A Anpal D dati D dati personali F formazione I inps I Intelligenza Artificiale I interoperabilità I istat M Ministero del Lavoro P pa digitale R Reddito di cittadinanza Canali A Anagrafe unica C Cittadinanza digitale Cultura digitale Documenti digitali Articoli correlati LA VISIONItalia digitale, la governance che ci aspettiamo (dall'autunno)29 Ago 2018di Fernanda FainiCondividi il post 23 Condivisioni agidChe cambia col piano triennale Agid 2019-2021: una guida operativa19 Mar 2019di Giovanni MancaCondividi il post Condividi GDPRTrattamento dati per reddito di cittadinanza e quota cento: il ruolo di Inps18 Mar 2019di Michele GorgaCondividi il post Condividi 20 Condivisioniview_listArticoli correlatiProssimo Italia digitale, la governance che ci aspettiamo (dall'autunno)keyboard_arrow_up LinkedIn Twitter Whatsapp Facebook Google+ Mail LinkArticoli correlatiReddito di cittadinanza 2019: cos’è, requisiti, come fare domanda e ottenerloItalia digitale, la governance che ci aspettiamo (dall'autunno)Che cambia col piano triennale Agid 2019-2021: una guida operativaTrattamento dati per reddito di cittadinanza e quota cento: il ruolo di Inps Articolo 1 di 4 Seguici About Tags Rss Feed Privacy Cookie NetworkDigital360 è il più grande network in Italia di testate e portali B2B dedicati ai temi della Trasformazione Digitale e dell’Innovazione Imprenditoriale. Ha la missione di diffondere la cultura digitale e imprenditoriale nelle imprese e pubbliche amministrazioni italiane.TUTTE LE TESTATEApplicazioni e Tecnologie Ai4Business Bigdata4Innovation Big Data & Analitycs ZeroUno Blockchain4Innovation Cloud Computing ZeroUno Cybersecurity CorCom Cybersecurity360 Documenti AgendaDigitale.eu eCommerce AgendaDigitale.eu Fatturazione AgendaDigitale.eu Industria 4.0 CorCom Industry 4.0 AgendaDigitale.eu Infrastrutture AgendaDigitale.eu Industry4Business Internet4Things PagamentiDigitali RiskManagement360 Searchdatacenter ZeroUno Searchsecurity ZeroUno Sicurezza AgendaDigitale.eu Smart City AgendaDigitale.eu Smart Mobility EconomyUp Digital Transformation AgendaDigitale.eu Corcom Digital4Executive Digital4PMI Digital4trade Zerouno Funzioni di Business Digital4Finance Digital4HR Digital4Legal Digital4Marketing Digital4Procurement Digital4SupplyChain Procurement AgendaDigitale.eu Industry Agrifood.tech AutomotiveUp BankingUp Industry4Business InsuranceUp Media CorCom RetailUp Sanità AgendaDigitale.eu Scuola AgendaDigitale.eu Telco CorCom Turismo AgendaDigitale.eu PA Cittadinanza AgendaDigitale.eu ForumPA PA Digitale CorCom Sanità AgendaDigitale.eu Scuola AgendaDigitale.eu Startup e Open Innovation Economyup StartUp AgendaDigitale.eu Startupbusiness Studenti University2business IndirizzoVia Copernico, 38Milano - ItaliaCAP [email protected]&Strategy; S.r.l. – Gruppo DIGITAL360 - Codice fiscale 05710080960 - P.IVA 05710080960 - © 2018 ICT&Strategy.; ALL RIGHTS RESERVED Mappa del sito closeCodice RssClicca sul pulsante per copiare il link RSS negli appunti. Copia link closeCodice RssClicca sul pulsante per copiare il link RSS negli appunti. Copia link


Reddito di cittadinanza 2019: Requisiti ISEE, domanda, a chi spetta / https://www.theitaliantimes.it › Economia Reddito di cittadinanza 2019: Requisiti ISEE, domanda, a chi spetta / https://www.theitaliantimes.it › Economia
https://www.theitaliantimes.it/economia/reddito-di-cittadinanza-cose-come-funziona-a-chi-spetta-requ
Reddito di cittadinanza 2019: Requisiti ISEE, domanda, a chi spettahttps://www.theitaliantimes.it › Economia


Reddito di cittadinanza 2019: via alla fase 2. Ecco come trovare lavoro / https://www.corrierecomunicazioni.it › digital-economy › reddito-di-cittadi... Reddito di cittadinanza 2019: via alla fase 2. Ecco come trovare lavoro / https://www.corrierecomunicazioni.it › digital-economy › reddito-di-cittadi...
https://www.corrierecomunicazioni.it/digital-economy/reddito-di-cittadinanza-a-trazione-digitale-ecc
Reddito di cittadinanza 2019: via alla fase 2. Ecco come trovare lavorohttps://www.corrierecomunicazioni.it › digital-economy › reddito-di-cittadi...



Reddito di cittadinanza, l Reddito di cittadinanza, l'Inps ...
https://www.corrierecomunicazioni.it/digital-economy/reddito-di-cittadinanza-arriva-il-simulatore-pe
Reddito di cittadinanza, l'Inps ...


Accedi Accedi
https://www.corrierecomunicazioni.it/accedi/
Accedi


Spid Spid
https://www.corrierecomunicazioni.it/pa-digitale/spid-ecco-cose-come-funziona-e-come-si-attiva-liden
Spid



Reddito di cittadinanza 2019 – Requisiti, ISEE e modulo di domanda / https://www.redditodicittadinanza.gov.it Reddito di cittadinanza 2019 – Requisiti, ISEE e modulo di domanda / https://www.redditodicittadinanza.gov.it
https://www.redditodicittadinanza.gov.it/
Reddito di cittadinanza 2019 – Requisiti, ISEE e modulo di domandahttps://www.redditodicittadinanza.gov.it


Requisiti economici e valore ISEE - Reddito di cittadinanza 2019 / https://www.redditodicittadinanza.gov.it › schede › requisiti Requisiti economici e valore ISEE - Reddito di cittadinanza 2019 / https://www.redditodicittadinanza.gov.it › schede › requisiti
https://www.redditodicittadinanza.gov.it/schede/requisiti
Requisiti economici e valore ISEE - Reddito di cittadinanza 2019https://www.redditodicittadinanza.gov.it › schede › requisiti


Reddito di cittadinanza: a chi spetta, requisiti, soglie ISEE e moduli ... / https://www.informazionefiscale.it › reddito-di-cittadinanza-a-chi-spetta-req... Reddito di cittadinanza: a chi spetta, requisiti, soglie ISEE e moduli ... / https://www.informazionefiscale.it › reddito-di-cittadinanza-a-chi-spetta-req...
https://www.informazionefiscale.it/reddito-di-cittadinanza-a-chi-spetta-requisiti-ISEE-soglie
Reddito di cittadinanza: a chi spetta, requisiti, soglie ISEE e moduli ...https://www.informazionefiscale.it › reddito-di-cittadinanza-a-chi-spetta-req...



Reddito di cittadinanza (RdC): requisiti, importi, domanda e acquisti ... / https://www.money.it › reddito-cittadinanza-2019-requisiti-importi-doman... Reddito di cittadinanza (RdC): requisiti, importi, domanda e acquisti ... / https://www.money.it › reddito-cittadinanza-2019-requisiti-importi-doman...
https://www.money.it/reddito-cittadinanza-2019-requisiti-importi-domanda-acquisti-consentiti
Reddito di cittadinanza (RdC): requisiti, importi, domanda e acquisti ...https://www.money.it › reddito-cittadinanza-2019-requisiti-importi-doman...


 

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10  forward >>

Page generated in 8.4715 seconds.